Se state organizzando la vostra vacanza a Skiathos, ecco 10 cose da non perdervi durante il vostro viaggio!

  1. SPIAGGE – Sono più di 60 le spiagge di Skiathos e molte davvero da sogno. Un soggiorno non basterà a godersele tutte, ma sarà comunque un ottimo inizio 😉

2. MONASTERI – Skiathos è costellata di monasteri. Merita senz’altro una visita il Moni Evaggelistrias, un sito molto suggestivo che ospita anche un Museo sulla storia dell’isola.

Un’oasi di pace che trasuda storia: qui ha infatti sventolato la prima bandiera greca (croce bianca su campo blu). Il sito è facilmente raggiungibile anche con mezzi propri, oltre che con un minibus che parte dalla città di Skiathos. L’ingresso è gratuito, per il museo è consigliata una donazione.

3. GITE IN BARCA – Sulla passeggiata lungomare si susseguono imbarcazioni che propongono varie tipologie di escursioni in barca, da quella più semplice per la sola spiaggia di Lalaria (10-15€ a/r), al Mama mia! Tour che include anche l’isola di Skopelos e la visita alla Agios Ioannis Chapel, al servizio personalizzato di taxi boat.

4. PERDERSI PER LE STRADINE DEL CENTRO – La città di Skiathos si sviluppa intorno alla sua via centrale, Papadiamantis, in cui si susseguono negozi e localini che alla sera si animano. Non mancate di “perdervi” tra le sue stradine, soprattutto nel quartiere Pleka, molto caratteristico.

Da vedere poi la Torre dell’Orologio, da cui si gode di un bel panorama sul porto e l’antistante Chiesa di Agios Nikolaos.

Skiathos è il luogo di origine del famoso scrittore Alexandros Papadiamanti, le cui opere si ispirano alla dura vita degli isolani. Oggi la casa natale, risalente al 1860, è stata trasformata in museo in una bella piazzetta del centro.

5. KASTRO – In posizione spettacolare su un promontorio roccioso, Kastro è stata capoluogo dell’isola dal 1540 al 1829. Ad oggi non ne rimangono che le rovine, ma è un luogo unico da cui ammirare un panorama spettacolare.

6. ESPLORARE L’ISOLA ATTRAVERSO I SUOI SENTIERI – Skiathos non è solo mare e spiagge. Recentemente la municipalità dell’isola si è impegnata per tracciare e tenere in ordine moltissimi sentieri, tra cui il più conosciuto è quello che parte proprio dalla città di Skiathos e raggiunge Kastro, sul lato settentrionale dell’isola.

7. VEDERE ATTERRARE E DECOLLARE GLI AEREI – Skiathos è nota anche per il suo aeroporto, Alexandros Papadiamantis, che si trova tra due spiagge: la cosa impressionante è che chiunque può assistere ad atterraggi e decolli e avere la sensazione di poter toccare gli aerei con un dito! Un fenomeno che, in queste proporzioni, accade solo qui e a St Martin, nei Carabi.

8. CONOSCERE IL CIBO LOCALE – Dalla moussaka alla papoutsakia alle dolmades, la gastronomia locale è ricca di gustose proposte e specialità che potrete gustare in uno dei tantissimi localini del centro o del lungomare.

9. SCOPRIRE L’ISOLA CON IL QUAD – Un’opzione senz’altro da valutare se volete esplorare l’isola in lungo e largo. Comodo per raggiungere le spiagge meno accessibili e per andare verso l’interno dell’isola, dove i mezzi pubblici scarseggiano, il quad si rivelerà un mezzo divertente e piuttosto utilizzato qui. Potrete noleggiare il quad in uno dei tanti negozi sul lungomare della città. Se state cercando maggiori informazioni su come muoversi sull’isola di Skiathos, ne parlo più ampiamente qui.

10. CONOSCERE IL VINO DELL’ISOLA – Negli ultimi anni sto scoprendo con interesse quanto possa essere buono il vino greco che no, non è solo Retsina 😉 A pochi minuti dalla città di Skiathos, Parissi Winery è una giovane e interessante realtà in cui è possibile effettuare degustazioni davanti a un panorama davvero unico.

Se amate il vino vi consiglio davvero di visitare questa che è l’unica cantina dell’isola e vi rimando all’articolo che abbiamo scritto su Il Nomade di Vino sulla cantina Parissi.

HAI GIA’ LETTO QUESTI ARTICOLI?
Booking.com

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: