Capitale della Ria, vasto bacino lagunare in cui l’acqua dolce del fiume Vouga si confonde con quella del mare, Aveiro, tagliata da canali su cui scivolano i variopinti moliceiros, le imbarcazioni tipiche, è una delle città più interessanti del litorale portoghese.

Non ne avevate mai sentito parlare prima? In effetti Aveiro non rientra ancora nell’itinerario turistico classico, ma è un peccato, perché la città è graziosa e si trova a poche decine di km da Porto e da Coimbra.

Le sue origini risalirebbero al tempo dell’imperatore romano Marco Aurelio. A causa dell’esistenza di numerosi palmipedi che popolavano l’area lagunare, sembra che il suo primo nome sia stato Aviarium.

Canali, belle passeggiate, edifici caratteristici, spiagge: Aveiro ha tutto ciò che serve per pianificare una deviazione e dedicare uno o due giorni alla città e ai dintorni.

Ciò che caratterizza Aveiro sono i suoi canali attraversati da barche colorate, che richiamano appunto le gondole di Venezia. Vengono chiamate barcos moliceiros e venivano usate tradizionalmente per raccogliere le alghe; oggi i moliceiros sono la principale attrazione turistica della città e vengono usati come caratteristici mezzi per i tour sul fiume.

Il centro storico di Aveiro è colorato e molto accogliente. Una passeggiata lungo i canali, con una sosta fotografica sui ponti e davanti ai palazzi in stile liberty, sarà il modo migliore per esplorare la città appena arrivati. Per completare i momenti di tranquillità richiesti dalle vacanze, visitate il Mercato Manuel Firmino e prendete un caffè o un aperitivo nelle vicinanze di Praça 14 de Julho o in Praça do Marques de Pombal, tra i luoghi migliori della città per sedersi e guardare il movimento che passa. Se preferite, partecipate a un free walking tour del centro di Aveiro — il tour è gratuito, alla fine decidete voi quanto volete contribuire.

Nelle vicinanze ci sono diversi luoghi che vale la pena visitare. Possiamo attraversare la Ria in barca, passando tra le saline e ammirare il candore del sale, che nella stagione estiva forma delle piramidi ad asciugare al sole. Dall’altro lato, la Riserva Naturale Dunas de São Jacinto dista circa 15 minuti in auto e presenta spiagge quasi selvagge.

Chi ama il mare può dirigersi a sud verso Praia da Barra, dove si trova il faro più alto del Portogallo, o verso Costa Nova, nota per le sue colorate case a strisce.

COSA FARE AD AVEIRO E DINTORNI

1. GIRO SUL MOLICEIRO

Non per niente Aveiro è anche conosciuta come la Venezia portoghese. Il paragone non reggerà certo il confronto, ma canali e barche conferiscono comunque un fascino particolare alla città. Furono loro che, collegando la Ria de Aveiro al mare, assicurarono la prosperità della città. Nel canale centrale, che attraverserete anche a piedi su alcuni ponti, raggiungendo così la zona più turistica della città, si trovano diversi moliceiros. Le piccole e colorate barchette servivano per raccogliere il moliço, una specie di alga che si stendeva al sole e serviva da fertilizzante per i campi della regione. Il giro su queste barche è ora una delle principali attrazioni di Aveiro (costa circa 13 euro). Il tour dura circa 45 minuti, con una guida a bordo che racconta un po’ la storia della città, e dà la possibilità di avere alcune delle migliori viste sulle case colorate costruite sui quattro canali di Aveiro. Il tour Moliceiro ad Aveiro può essere prenotato online.

Tra i punti di interesse attraverso i quali passano i moliceiros ci sono gli storici palazzi liberty, le saline, i magazzini del pesce, diversi ponti e la zona più moderna della città, dove si trova un’antica fabbrica di ceramiche, ora recuperata per ospitare il Forum di Aveiro e il Centro Congressi. L’opzione migliore a mio avviso è fare il tour nel tardo pomeriggio, quando la luce è ancora più bella. Al mattino, potreste mettere in programma di andare a vedere le case colorate di Costa Nova: è il momento migliore per fotografarle.

Curiosità: ogni barca, decorata con colori brillanti, ha delle raffigurazioni, una diversa dall’altra, alcune con motivi religiosi, altre divertenti e “piccanti”. Eccone alcune:

2. VISITA ALLE SALINE DI AVIERO

La produzione di sale qui è piuttosto antica, anche più del paese stesso. Quindi perchè non visitare una salina e conoscere meglio come si produce il sale? Molte di loro offrono una visita guidata, con spiegazioni storiche e anche sui processi produttivi. Tre buone opzioni sono Marinha da Noeirinha, Marinha da Passagem e l’Ecomuseo Marino Troncalha.

3. LA STRADA DELL’ART NOUVEAU

Aveiro è conosciuta come la città museo dell’Art Nouveau in Portogallo. E il Museo dell’Art Nouveau, su una delle sponde del Canale Centrale, è un bell’esempio di questo movimento artistico. All’interno è possibile conoscere un po’ di più la storia di questo stile, oltre a godere delle piastrelle colorate con motivi floreali.

Il movimento Art Nouveau, in Portogallo chiamato “Arte Nova”, emerge nel passaggio dal diciannovesimo secolo al ventesimo. I particolari del suo sviluppo in Aveiro (1904-1920) hanno fatto sì che la città si distinguesse come Città-Museo dell’Art Nouveau in Portogallo. La borghesia adottò il nuovo stile e arricchì le strade della città con le tue costruzioni e facciate in piastrelle i cui motivi floreali fanno parte dell’interpretazione di questa corrente artistica.

Il sito del Turismo Portoghese consiglia anche un itinerario da fare a piedi attraverso il centro di Aveiro, passando per i 10 edifici di Art Nouveau più importanti della città.

Consiglio: Esiste la possibilità di acquistare un biglietto unico al costo di €5 (prezzo 2022) che include i vari musei di Aveiro. Il Museum Pass include: Museu de Aveiro/Santa Joana, Museu Arte Nova, Museu da Cidade, e Ecomuseu Marinha da Troncalhada.

4. LA CATTEDRALE DI AVEIRO (SE’)

Vicino al centro, ricco di edifici Art Nouveau, sorge la cattedrale di Aveiro con il suo celebre campanile. Conosciuta anche come Chiesa di San Domenico (Igreja de São Domingos), si trova accanto ad un antico convento domenicano. Rimane solo la chiesa, peraltro modificata varie volte, della quale spiccano il bel portale barocco e un timpano in cui sono rappresentate le figure della Fede, Speranza e Carità.

5. IL MUSEO DI AVEIRO

Il Museo di Aveiro, precedentemente noto come Monastero di Gesù (Mosteiro de Jesus), è ospitato in un convento femminile costruito nel 1458. Nel corso dei secoli molte riforme e restauri hanno segnato questo luogo. Nel Museo di Aveiro troverete una bellissima architettura caratterizzata dalle piastrelle smaltate e dal suo colore dorato. Inoltre, scoprirete il ritratto della principessa Santa Joana e la peculiare collezione di arte barocca portoghese.

6. PEDALARE O CAMMINARE LUNGO LE PASSERELLE DI AVEIRO

Inaugurati nel 2018, i Passadiços de Aveiro sono una bella opzione per coloro che hanno più tempo in città e vogliono essere più vicini alla natura. Si tratta di un sentiero in legno di 7,5 chilometri (o il doppio se si considera andata e ritorno) percorribile a piedi o in bicicletta. In questo percorso spicca la Ria, questo vasto estuario che è considerato da molti uno dei luoghi più belli della costa portoghese, con una ricca flora e fauna. 

Estendendosi per oltre 7 km, le passerelle di Aveiro accompagnano la bellissima Ria de Aveiro, invitandovi a scoprire questo straordinario ecosistema, così ricco di avifauna e flora.

Si può iniziare la camminata a Cais de São Roque, nel cuore di Aveiro, a Cais da Ribeira de Esgueira, fuori dal contesto urbano, o alla fine del percorso stesso, il Rio Novo do Príncipe, situato a Vilarinho. C’è anche un mini-percorso da Cais de São Roque a Cais da Ribeira de Esgueira, di circa 2 km, ideale per le persone meno resistenti o per famiglie con bambini.

Lungo il percorso, ci sono numerose panchine di legno, incise con alcuni modi di dire tipici di Aveiro, dove i visitatori possono riposarsi o semplicemente contemplare la natura.

Gli amanti del birdwatching avranno ad attenderli una ricchezza di specie: sterne nane, trampoli, dunlin comuni, falchi pescatori, nibbi neri, aironi e fenicotteri. Durante l’inverno, la Ria de Aveiro accoglie più di 20mila uccelli migratori. Camminare sulle acque della Ria de Aveiro significa immergersi nell’identità di Aveiro, che pare infatti debba il suo nome proprio alla presenza di numerosi palmipedi che popolavano l’area lagunare già in epoca romana: sembra infatti che per questo motivo il suo primo nome sia stato Aviarium.

7. IN BICICLETTA AD AVEIRO

Gli abitanti di Aveiro raccontano che ci sono 3 modi per esplorare la città: a piedi, in barca o in bicicletta.

Ed è proprio sulla bici che la città di Aveiro ha sviluppato un interessante progetto. Ci sono infatti circa 350 BUGA in città – ovvero bici ad uso gratuito – che possono essere utilizzate dalle 10:00 alle 19:00 tutti i giorni della settimana. Non dovete fare altro che recarvi in un punto BUGA, lasciare la vostra identificazione personale e riceverete un lucchetto con un codice, così potrete utilizzare la vostra BUGA.

8. LE CASE COLORATE DI COSTA NOVA

Una delle immagini più conosciute di Aveiro sono le case colorate di Costa Nova, la zona balneare della città. Si racconta che i pescatori che abitavano in questa regione iniziarono a dipingere le loro case in modo che fosse possibile riconoscerle da lontano (proprio la stessa cosa che accadeva nell’isola veneziana di Burano) quando tornavano da un viaggio in alto mare. Oggi alcune di queste costruzioni in legno continuano ad essere abitazioni private; altre sono diventate ristoranti e stabilimenti più turistici. Tutte, in ogni caso, fungono da sfondo per foto instagrammabili. Consiglio extra: visitate la zona al mattino, quando la luce per scattare foto è migliore. 

9. LE SPIAGGE DI AVEIRO

La città di Aveiro non si affaccia sull’oceano e non ha quindi spiagge urbane; tuttavia, vista la sua vicinanza con località balneari, è una città che offre la possibilità di combinare visite culturali a qualche ora di relax in riva al mare.

Le spiagge più belle nei dintorni di Aveiro sono Costa Nova, a cui unire la vista alle appena citate e caratteristiche casette di legno a righe colorate, e Praia de Barra, dove è possibile ammirare il faro più alto di tutto il Portogallo.

Si trovano a soli 10 km dal centro città e nei mesi estivi si possono raggiungere con un bus diretto.

10. LA RISERVA NATURALE DI DUNE DI SAO JACINTO

Se avete l’auto, vi consiglio la visita alla Riserva Naturale di São Jacinto, un paesaggio indefinito tra mare e terra fatto di spiagge, paludi, acque dolci e salmastre.

In un passato non troppo lontano, parte di questa costa era bagnata dall’oceano e la baia che poi si formò lasciò il posto all’attuale laguna, separata dal mare da un filo di dune sabbiose, formatesi dall’azione dei venti e delle correnti. La laguna occupa circa 700 ettari, tra Ovar e Mira e la sua comunicazione con il mare è costituita artificialmente da un ampio canale aperto nel 1806, tra São Jacinto e Costa Nova, vicino alla città di Aveiro.

La Riserva Naturale si trova a nord del canale, proprio di fronte all’oceano e lungo ampie spiagge. La vegetazione è molto caratteristica e nel XIX secolo furono piantate acacie e pini marittimi nel tentativo di proteggere le dune. Qui molte specie di anatre, aironi e altri uccelli marini si rifugiano negli stagni di acqua dolce.

Assicuratevi di visitare il Centro Interpretativo e di camminare lungo il Sentiero interpretativo alla scoperta della natura. Una tappa obbligata per tutti gli amanti della fauna e della flora. 

Per chi non ha un mezzo proprio, si raggiunge con bus dalla stazione di Aveiro al porto di Barra, da lì poi si prende il traghetto per São Jacinto.

DOVE DORMIRE AD AVEIRO

HOTEL E B&B CONSIGLIATI A AVEIRO
APPARTAMENTI CONSIGLIATI A AVEIRO

COME RAGGIUNGERE AVEIRO

Aveiro dista 75 km da Porto, nel nord del Portogallo, città collegata all’Italia da voli diretti low cost. Dalla stazione São Bento nel centro di Porto si può raggiungere Aveiro in circa un’ora e un quarto, mentre da Coimbra è sufficiente mezz’ora. Alcuni treni in partenza da Lisbona per Porto fermano ad Aveiro. In alternativa puoi partecipare ad un tour organizzato di mezza giornata da Porto ad Aveiro con crociera.

DOVE MANGIARE VEGAN AD AVEIRO

RISTORANTI VEGANI A AVEIRO

RAIZ – In un tranquillo vicolo del centro c’è questo posticino 100% vegan, in cui coccolarsi da mattino a sera. Tante opzioni per colazione, e poi toast, sandwich, quiche, burger, zuppe e il sabato anche il brunch!

Indirizzo: Raiz – R. de Mendes Leite 19 – Aveiro

MUSGO – Nel centro di Aveiro, in un vicolo dietro la Oficina do Doce, Musgo è un localino completamente vegano con tavoli all’aperto e varie opzioni di burgers.

Indirizzo: Musgo – R. do Ten. Rezende 37 B – Aveiro

DATERRA – A pochi minuti dalla stazione di Aveiro, daTerra è un ristorante completamente vegano con menu a buffet: potrete scegliere tra le varie opzioni presenti…e fare il bis tutte le volte che vorrete!

Indirizzo: daTerra – R. do Sr. dos Aflitos 56 – Aveiro

Altri indirizzi vegan da segnalare: Veggie to me (R. Manuel Firmino 17), Vegifruit (R. de São Sebastião 122).

RISTORANTI CON OPZIONI VEGANE E VEGETARIANE A AVEIRO

Tra i locali “per tutti” con opzioni vegetariane e vegane, vi segnalo Ki Macrobiotico (Rua Capitão Sousa Pizarro, nº15), Rebeldaria (Rua Combatentes da Grande Guerra, nº 21), Comphy Gluten Free (Centro Comercial Oita, Av. Dr. Lourenço Peixinho Loja 406), Saladas + (R. de São Sebastião 31), Green City quiches & saladas, co. (R. de Castro Matoso 28 A).

Booking.com
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: